Home » News » OnePlus 3T: disponibile la OxygenOS Open Beta 8

OnePlus 3T: disponibile la OxygenOS Open Beta 8

OnePlus 3T: disponibile la OxygenOS Open Beta 8
Android Blog Italia.

Ieri abbiamo parlato di OnePlus 3T per segnalare la chiusura definitiva delle vendite di questo dispositivo sullo store ufficiale.

Questo però non significa che la società abbia intenzione di abbandonarlo a livello software per concentrarsi definitivamente su OnePlus 5 che verrà annunciato e presentato all’inizio della settimana prossima (evento fissato per il 20 giugno). D’altronde a livello hardware OnePlus 3T è ancora oggi uno degli smartphone più potenti in circolazione e quindi non dovrebbe avere problemi a supportare gli aggiornamenti futuri.

Infatti nelle scorse ore è stata rilasciata la OxygenOS Open Beta 8 che introduce poche novità funzionali ad eccezione di un aggiornamento dell’app OnePlus Community alla versione 1.9. Per il resto ci sono tantissimi bugfix che riguardano le notifiche, gli screenshot duplicati, la percentuale della batteria, le app meteo e fotocamera, l’invio di files in modalità hotspot con app di terze parti ed altri problemi minori.

Per ulteriori informazioni su come aderire al programma beta e come procedere con l’installazione potete fare riferimento al sito ufficiale dedicato.

Se invece preferite il ramo “stabile” degli aggiornamenti ufficiali, ricordiamo che recentemente è stata rilasciata la OxygenOS 4.1.5 (con Android 7.1.1 Nougat a bordo).

Se non avete ancora ricevuto l’update potete usare il “solito” trucchetto della VPN utilizzato con i precedenti update.

Dovete scaricare l’app che trovate nel badge in fondo a questo articolo e selezionare il server “Germany”. A questo punto andate nel menu impostazioni – Aggiornamenti di sistema. Vi verrà notificato l’update. Ora arrestate la VPN e avviate tranquillamente il download.

L’app da scaricare è Free VPN proxy by Snap VPN:

Free VPN proxy by Snap VPN (Free, Google Play) →

Via

OnePlus 3T: disponibile la OxygenOS Open Beta 8
Android Blog Italia.

fonte: http://www.androidblog.it/feed/