Home » News » Continua la guerra a chi lo fa più piccolo

Continua la guerra a chi lo fa più piccolo

Parlavamo proprio ieri di come Huawei fosse al lavoro sul suo nuovo chip da 7nm, elaborato con tecnologia EUV, ed oggi arriva la notizia di Samsung che, manco farci apposta, comunica di essere a lavoro sui processori di nuova generazione, con un processo produttivo a 5 nanometri.

Anche in questo caso la tecnologia EUV gioca un ruolo chiave, perché permette alla casa coreana di lavorare di precisione sul silicio di questi chip. Per darvi un’idea della dimensione di cui parliamo, sappiate che per raggiungere il diametro di un nostro capello, sono necessari 2.000 di questi processori, uno affianco all’altro.

LEGGI ANCHE: I dettagli ufficiali di PlayStation 5

Insomma, Samsung mostra i muscoli in questa agguerrita competizione e sfrutta tutto il predominio nei confronti delle altre società (sapevate che è la prima società per incassi sui SoC?). L’unica altra società al lavoro su tale tecnologia produttiva è TSMC, che ad alcuni potrà sembrare una sigla qualunque, ma che rappresenta il cuore di – indovinate un po’ – i nuovi chip di Apple. I nuovi processori saranno infatti impiegati sugli smartphone Android dell’azienda coreana, ma non solo, anche su IoT e altri gadget.

I benefici di questi nuovi processori? Performance generali migliorate del 10%, a fronte di consumi ridotti del 20%, secondo le stime di Samsung e TSMC. Appuntamento al 2020 per le prove sul campo di queste nuove perle tecnologiche.

L’articolo Continua la guerra a chi lo fa più piccolo sembra essere il primo su AndroidWorld.

fonte: http://www.androidworld.it/feed/