Si allungano i tempi di revisione delle app da pubblicare sul Play Store: Google intende proteggere i suoi utenti (foto)

di | 19 Agosto 2019

La piattaforma software Android ospita un enorme numero di app sul suo Play Store, il quale offre tantissime alternative agli utenti Android ma allo stesso tempo si presta ad essere terreno fertile per eventuali malintenzionati che sviluppano malware o adware.

A tal proposito Google esamina attentamente le app che vengono pubblicate sul suo store ed ultimamente ha comunicato che potrebbe prendersi più tempo per revisionarle rispetto a quanto è avvenuto finora. La notizia è trapelata in rete dall’esperienza di Choice of Games LLC, un a casa di sviluppo Android che si è vista recapitare il messaggio che leggete qui sotto dopo aver sottomesso una nuova app per la pubblicazione sul Play Store. Chiaramente l’intento di Google è quello di assicurare una maggior protezione agli utenti che usano il Play Store.

LEGGI ANCHE: 7 giorni con Huawei P30 Pro

Per fornire maggiori dettagli Google ha pubblicato un nuovo post sul suo sito ufficiale: BigG ha chiarito che le tempistiche più lunghe potrebbero essere applicati solo per alcuni sviluppatori, lasciando opachi i criteri di selezione degli sviluppatori che potrebbero necessitare di una revisione più approfondita. Inoltre, Google specifica che gli sviluppatori devono preventivare un intervallo di almeno tre giorni tra la sottomissione e l’eventuale approvazione dell’app al Play Store e che potrebbero essere informati del tempo rimanente al giudizio finale successivamente alla richiesta di approvazione.

Tutto questo potrebbe lasciare scontenti alcuni sviluppatori perché l’avviso che leggete in alto viene fornito soltanto successivamente alla sottomissione dell’app. A tal proposito si è espresso Jacob Lehrbaum – direttore delle relazioni con gli sviluppatori Android – che ha suggerito di programmare il rilascio dell’app onde evitare ritardi imprevisti nella pubblicazione.

L’articolo Si allungano i tempi di revisione delle app da pubblicare sul Play Store: Google intende proteggere i suoi utenti (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

fonte: http://www.androidworld.it/feed/